fbpx
Telefono

089 231439 - 089 2583450

Email

farmacia.delleone@virgilio.it

Apertura

Lunedì al sabato: 9,00/13,00 - 17,00/21,00

La vitamina C alleata per le difese immunitarie

Quanti grammi di vitamina C si possono assumere al giorno?
Quanta vitamina C viene assorbita dal corpo?
Cosa comporta la carenza da vitamina C? 
Quali sono gli alimenti che contengono Vitamina C?
I diversi usi della vitamina C

 

Questo è il momento giusto per cominciare la cura stagionale per accrescere le proprie difese immunitarie. I mesi di ottobre e novembre sono utili a migliorare il nostro sistema immunitario. La vitamina C è un alleato importante per contrastare i primi mali stagionali: raffreddore, mal di gola, tosse. La vitamina C è acido ascorbico  presente in tanti alimenti e può essere assunta attraverso l’alimentazione. È pur vero che, in alternativa, al fine di avere un maggiore apporto di vitamina C bisogna assumerne in una buona dose anche sotto forma di integratori.

Quanti grammi di vitamina C si possono assumere al giorno?

Il fabbisogno giornaliero di Vitamina C è di circa 90 mg per gli uomini e 70 mg per le donne, quota da aumentare se ci si trova in gravidanza.

Quanta vitamina C al giorno per i bambini?

Bambini  1-3       15 mg al giorno

Bambini 4-8       25 mg al giorno

Bambini  9-13    45 mg al giorno

Adolescenti Maschi   14-18 anni   75 mg                      

Adolescenti Femmine  14-18 anni   65 mg      

Quando assumere la vitamina C?
La vitamina C va assunta dopo i pasti principali, pranzo o cena, poiché per l’assorbimento occorrono grassi.

Quanta vitamina C viene assorbita dal corpo?

La Vitamina C è una vitamina da stress ossia viene consumata più rapidamente in condizioni da stress e frustrazioni quotidiane. Il livello di acido ascorbico nel sangue raggiunge la punta massima dopo due o tre ore per poi diminuire quando inizia l’eliminazione attraverso le vie urinarie. 

Maggiore sarà la dose, minore sarà la percentuale assorbita. Ad esempio, in una dose minore ai 250 mg la percentuale di vitamina assorbita è 80%, mentre in una dose superiore ai due grammi verrà assorbito il 50%. Dato che un corpo sano può assorbire solo una certa quantità durante un certo periodo di tempo, l’assunzione di alte dosi di vitamina C in una volta sola, se non necessarie, provoca una maggiore eliminazione di acido ascorbico non metabolizzato. Nei trattamenti terapeutici le iniezioni intravenose di qualche grammo di acido ascorbico sono più efficaci dell’assunzione orale della stessa quantità. L’assorbimento intestinale di ferro e calcio viene notevolmente migliorato dall’assunzione di giuste quantità di vitamina C.

Cosa comporta la carenza da vitamina C?

La carenza può provocare l’insorgenza dello scorbuto una patologia molto diffusa nei marinai i quali vivendo sulle navi non si cibavano di cibi freschi. I sintomi dello scorbuto sono anemia, caduta dei denti, dolori muscolari, emorragie sottocutanee.

Quali sono gli alimenti che contengono Vitamina C?  

La vitamina C è contenuta soprattutto negli alimenti freschi: in alcuni tipi di frutta e verdura. Per godere appieno dei benefici della vitamina C gli alimenti devono essere conservati non più di 3 o 4 giorni.

       

 

Le arance, ma non solo, come si vede dalla tabella contengono vitamina C, ma quante ne occorrono al giorno per soddisfare un grammo?

Una arancia ne contiene in media 45 mg circa la metà della dose giornaliera consigliata. Questo dimostra che spesso frutta e verdure non bastano per il fabbisogno giornaliero. Per questa ragione ricorriamo agli integratori di vitamina C in formato capsule, polveri, fiale perché contengono in percentuale la quantità giornaliera necessaria.

I diversi usi della vitamina C

Vitamina C come antinfiammatorio: aiuta a migliorare le difese immunitarie, a prevenire gli stati di raffreddamento causati dalla stagionalità, combatte le infezioni batteriche e riduce gli effetti causati da alcune allergie.
Vitamina C come antiossidante: ottimo antiaging mantiene in attività il collagene, una delle proteine importanti per la formazione del tessuto connettivo della pelle.
Vitamina C per la pelle: può essere utilizzata più volte per proteggere dall’invecchiamento cellulare o in caso di eritemi, arrossamenti, scottature dovute all’eccessiva esposizione al sole.
Vitamina C come conservante: viene aggiunto alle pietanze come conservante e non solo anche come aromatizzante infatti dona un gusto acidulo ai piatti preparati.

Se hai bisogno di informazioni in merito a quanta Vitamina C puoi assumere scrivici e saremo felice di aiutarti.

 

Condividi

Articoli correlati

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.