fbpx
Telefono

089 231439 - 089 2583450

Email

farmacia.delleone@virgilio.it

Apertura

Lunedì al sabato: 9,00/13,00 - 17,00/21,00

Come ricominciare dopo le vacanze: la sindrome da rientro

Come percepiamo il nostro corpo e la nostra mente in seguito a questo periodo di “vacantia”?

La parola “vacanza“, etimologicamente, deriva dal latino e significaessere vuoto, libero” lontano da qualsiasi impegno, ritmi rallentati, mente svuotata, svago, fare solo ciò che piace senza alcuna costrizione e responsabilità. Il problema è il rientro a casa che diventa pesante e difficile da gestire.

La cosiddetta sindrome da  rientro  colpisce tutti, grandi e piccoli, ma è possibile superarla ritornando con calma alle sane abitudini.

Come possiamo affrontare la spossatezza, la stanchezza inspiegata, riabituarci ai ritmi quotidiani del lavoro e della casa?

Esistono dei sintomi certificati di difficoltà: emicrania, ansia, spossatezza, pressione sanguigna, frequenza dei battiti cardiaci, ritmo sogno-veglia, malinconia. Ritornare alle nostre abitudini non è facile, richiede del tempo, ma soprattutto una organizzazione mentale oltre che un sostegno vitaminico.

5 piccoli consigli per affrontare la sindrome da rientro

  1. Prima di rientrare in ufficio prendersi un giorno cuscinetto ossia una giornata utile per disfare i bagagli, rimettere in ordine gran parte delle proprie cose, riordinare i pensieri.
  2. Il giorno del rientro al lavoro non deve essere stressante, meglio procedere per gradi e senza stress.

  3. Ritmo sonno-veglia, il passaggio dagli orari vacanzieri a quelli lavorativi richiede di cambiare e passare dalle 8-10 ore di sonno alle 6-7 ore. Quindi i primi giorni è bene andare a letto presto.
  4. Ritorno all’attività fisica e al movimento, cercare di inserire 30 minuti di camminata al giorno.
  5. Alimentazione corretta, abbandonare il regime alimentare vacanziero e ristabilire una sana e corretta alimentazione.

Piccole attenzioni aiutano ad alleviare i sintomi causati dal rientro quali emicrania, difficoltà di concentrazione, ansia e irritabilità, spossatezza, apatia.

Ricominciare con ritmi più blandi

Per mettere un freno al nostro stato di malessere è importante prepararsi al cambiamento. I sali minerali, le vitamine, ci aiutano a migliorare il nostro stato di salute, preveniamo il cosiddetto stress da rientro attraverso degli integratori naturali come magnesio e fosforo.

  • il magnesio: ha un ruolo importante nella produzione di energia e di riequilibrio del sistema nervoso;
  • la melatonina: aiuta a rimettere in sesto il nostro orologio biologico, sarà più semplice addormentarsi, ridurre il tempo del sonno;
  • la passiflora e la valeriana: servono a favorire il sonno notturno e la qualità del riposo, entrambe favoriscono il benessere mentale e promuovono il rilassamento in caso di stress;
  • il triptofano: regola la qualità del sonno, si tratta di un aminoacido che è il precursore della melatonina utile per regolare i ritmi sonni-veglia;
  • il SAME: per combattere lo stress al rientro dalle ferie, anche in vista del cambio stagione, assumere questa sostanza aiuta a migliorare e potenziare l’attività della seratonina, il cosiddetto “ormone della felicità”. Ha un ruolo importante per il nostro sistema nervoso in quanto favorisce il ringiovanimento in situazioni di stress eccessivo e stati di ansia causati da esso.

E i più piccoli? Come abituarli al rientro dalle vacanze?

Anche per loro il rientro dalle vacanze non è semplice e soprattutto la ripresa a scuola, ancor di più adesso dopo il periodo covid-19. La pausa per loro è stata più lunga del solito, bisogna adesso partire per gradi.

Quali abitudini possiamo conservare del periodo vacanziero e quali vanno evitate?

Certamente bisogna evitare di accendere televisori e PC, avranno tutto l’inverno per stare davanti allo schermo. Dare molto più spazio ai giri in bicicletta, ad una gita fuori porta, ad una nuotata in piscina, alle attività sportive. Insomma accrescere i momenti di svago per non far vivere il cambiamento netto alla vita quotidiana in casa. Far apprezzare ancora di più la domenica, facendo qualcosa di speciale, in modo da non traumatizzarli.

Ritrovarsi con gli amici aiuta a stemperare e a condividere lo stress da rientro. Condividere con loro i diversi momenti aiuta a vivere con spensieratezza il ritorno. Prepararsi allo shopping pre-scolastico: quaderni, zaini, diario, accessori, penne e colori.

Cosa fondamentale è riorganizzare il regime alimentare secondo un ritmo che tenga conto degli imminenti nuovi orari e impegni scolastici. È bene avere un occhio di riguardo per l’alimentazione in particolare, la colazione. La colazione viene spesso saltata o ridotta al minimo invece è importante farla per attivarsi bene durante la giornata.  

Inutile fare uno sforzo immane per i compiti delle vacanze, se non avete provveduto prima, bisogna procedere gradualmente nel riprendere. I genitori non devono perdere il contatto con i loro figli devono continuare a dedicargli momenti liberi di qualità.

Lo shock del rientro in classe richiede un riassetto, almeno una settimana prima, delle abitudini, iniziare a programmare una sveglia per il rientro, riabituarli ad andare a letto presto, insomma creare una nuova routine che semplifichi il processo di reinserimento a scuola.

Gli integratori sono un’ottima soluzione per reintegrare le proprie energie, accrescere il proprio stato di salute e di benessere e dunque affrontare al meglio il proprio stato psico-fisico. Teniamo conto del fatto che tutti stiamo rientrando a pieno ritmo a lavoro, dopo un lungo periodo di pausa e di difficoltà in cui, gioco forza, abbiamo necessariamente modificato i nostri paradigmi di vita e di quotidianità. Importante è riattivare in modo equilibrato il nostro sistema di qualità della vita.

 

 

Condividi

Articoli correlati

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.